Van der Poel: “Sono felice, ma l’obiettivo resta sulle classiche”

Van der Poel classiche

Mathieu Van der Poel pensa già alle classiche nonostante sia imbattuto nel ciclocross. Imperiosa è stata la sua vittoria oggi sulla sabbia di Koksijde: “Questa è sempre una delle gare più difficili – ha spiegato il campione del mondo – ho guidato molto bene sulla sabbia nel primo giro, poi da lì ho trovato il mio ritmo. E’ un bel segnale verso il mondiale. Mi sono allenato molto bene in vista di questa stagione di ciclocross, ultimerò la preparazione per l’appuntamento dopo Zonhoven, andando un po’ in Spagna”.

Nonostante le tante vittorie fino ad oggi accumulate, Mathieu Van Der Poel spiega: “Le classiche di primavera sono la priorità, quindi il mio picco di forma dovrà essere in quel periodo”. Dopo un 2023 fantastico, che lo ha visto vincente a tutte le grandi corse alle quali ha preso parte, fatta eccezione per il Giro delle Fiandre, dove l’olandese si è dovuto piegare davanti a Tadej Pogacar.

Quello di oggi a Koksijde è stato l’ultimo scontro tra Mathieu Van Der Poel e Wout van Aert in questo periodo natalizio: i due dovrebbero sfidarsi ancora a Benidorm, nella prova di Coppa del Mondo che si svolgerà il 21 gennaio. “Ho scelto di non seguire Mathieu – ha spiegato il belga – anche nelle altre gare di cross ha forzato il ritmo all’inizio, ma io ho preferito fare la gara con il mio passo. È stato un inverno strano per me, per la prima volta ho corso nel ciclocross senza obiettivi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *