Antartide, cambio di programma per Omar Di Felice

Omar Di Felice Antartide

Un importante aggiornamento da Omar Di Felice, ancora in Antartide. Dopo aver percorso 680,5 km (dati ufficiali GPS) in 46 giorni e pur mancando solo poco più di 400 km al Polo Sud, l’agenzia ALE (Antarctic Logistics & Expeditions) ha richiesto a Omar Di Felice di fare rientro a Thiels Corner per motivi di sicurezza. Purtroppo la tratta che sta affrontando e quella successiva verso il Polo sarà in condizioni sempre peggiori ed è, quindi, impossibile oltre che rischioso raggiungere il Polo prima della fine della stagione. 

Omar è sulla rotta di ritorno per Thiels e gli si prospettano due opzioni. Se riuscisse ad arrivare entro domani mattina, 6 gennaio, potrà ancora effettuare l’ultima parte sul Leverett Glacier concludendo l’avventura al Polo Sud. Se, invece, arriverà oltre tale data dovrà terminare la stessa nel punto intermedio verso il Polo.

Attualmente è impegnato in un’impegnativa pedalata non stop per cercare di arrivare a Thiels entro il tempo stabilito. Ha poche ore per arrivare ed ha già percorso quasi la metà della distanza.

Sui social, Omar Di Felice ha scritto: “Ad oggi ho percorso 680.5 km (dati ufficiali GPS). Al Polo Sud ne mancherebbero poco più di 400. Mancano anche, però, pochi giorni al termine della stagione e si presenta il problema “rientro”: proseguire sulla rotta per il Polo Sud significa rischiare di dover chiamare un volo dedicato e un recupero in un’area complessa. Rientrare verso Thiels e sfruttare i giorni residui è, al momento, la soluzione più sensata e che darebbe la possibilità forse (da verificare) di affrontare la seconda parte dell’avventura, quella sul Leverett Glacier (arrivando da lì al Polo). La decisione è difficile in virtù del fatto che, alle condizioni attuali, la neve consente solo di spingere e trascinare la bici. Nelle prossime ore insieme al team di ALE (cui spetta la parola finale) prenderò la decisione su come proseguire l’avventura nel miglior modo possibile e, soprattutto, per la mia sicurezza e quella del team che è incaricato di gestire i voli e i recuperi in Antartide”.

Restiamo in attesa di ulteriori aggiornamenti riguardo l’avventura di Omar Di Felice in Antartide. La mappa di seguito è stata realizzata da ESA.

Mappa @ESA (Data source: GEBCO 2023 Grid, REMA).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *