Jasper Disaster

Nel corso della serie Netflix “Au Coeur du Peloton”, che racconta i retroscena del Tour de France 2022, Jasper Philipsen viene soprannominato Jasper Disaster. Il soprannome è nato quando Wout Van Aert ha vinto la tappa di Calais con un capolavoro e Philipsen, che non si era accorto del fatto che il suo connazionale fosse davanti, ha chiuso secondo, esultando perchè convinto di aver vinto.

Più in generale, nella serie, viene descritto un Philipsen con la testa tra le nuvole. Ogni tanto si dimentica il casco, si dimentica le scarpe, però in un modo o nell’altro riesce sempre ad esprimersi al meglio delle proprie possibilità. La Alpecin-Deceuninck ha puntato fortemente su di lui, e dopo la vittoria dello scorso anno nella frazione finale di Parigi, è riuscito a conquistare altri quattro successi in questa edizione.

La vittoria di oggi lo pone come il più forte al di sopra di ogni ragionevole dubbio, qualora fosse necessario specificarlo. Nelle precedenti frazioni, infatti, le sue vittorie sono sempre state più o meno “viziate” da alcuni episodi al limite, ma tutti i battuti hanno riconosciuto che era il più forte.

Ora, però, possiamo dire che ci ritroviamo davanti al più forte velocista del mondo. Certo, sarebbe stato interessante vederlo battagliare anche con Arnaud Demare, ma la Groupama-FDJ ha fatto delle scelte differenti. Ora Philipsen insegue il record di vittorie di Marcel Kittel: la cinquina può arrivare davvero molto presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *