Tour of the Alps 2024, De Marchi vince alla sua maniera

Alps de Marchi

Alessandro De Marchi ha riportato una significativa vittoria al Tour of the Alps 2024, segnando il suo ritorno al successo dopo due stagioni e aggiungendo alla sua carriera la settima vittoria. La sua abilità nelle lunghe distanze è stata confermata dalla sua vittoria ottenuta attraverso una fuga da lontano. Dopo aver distanziato i compagni di fuga sull’ultima salita, De Marchi ha mantenuto e aumentato il suo vantaggio fino al traguardo, concludendo con un margine di 1’20” su Patrick Gamper (Bora-hansgrohe) e 1’24” su Simon Pellaud (Tudor Pro Cycling). Nel gruppo principale, Gregor Muhlberger (Movistar) ha regolato il passo, mantenendo un distacco di 1’47”, e Tobias Foss (Ineos Grenadiers) ha conservato la maglia di leader.

La tappa è stata caratterizzata da vari tentativi di fuga all’inizio, ma nessuno ha avuto successo fino a quando un piccolo gruppo è riuscito a staccarsi dopo il traguardo volante di Laives. Tra i protagonisti c’erano Atsushi Oka, Yuma Koishi, Simon Pellaud, Alessandro De Marchi, Patrick Gamper e Lukas Pöstlberger.

Il gruppo ha concesso ai fuggitivi un margine di tempo che è aumentato fino a oltre i 3 minuti dopo 60 chilometri, nonostante il vento contrario. Anche se la Ineos Grenadiers ha controllato il gruppo principale, il divario è cresciuto durante i successivi chilometri in salita.

Il vantaggio dei fuggitivi è aumentato fino a 4’40” allo sprint intermedio di Vipiteno e a 70 chilometri dal traguardo il gruppo di inseguitori si trovava a 3’30”. Con il vantaggio rimasto stabile, la formazione britannica ha accelerato, riducendo il gap di circa 30” negli ultimi 30 chilometri. Tuttavia, quando il margine è sceso sotto i tre minuti, hanno rallentato in segno di protesta contro la mancanza di collaborazione.

Ai piedi del Gnadenwald, il divario era ormai insuperabile per gli inseguitori. De Marchi, al Tour of the Alps, ha dimostrato la sua superiorità in salita in questa tappa, distanziando gli altri due fuggitivi e festeggiando la vittoria. Gamper ha superato Pellaud per la seconda posizione. Domani si riprende con la terza tappa, la Schwaz-Schwaz (124.8 km).

Sostieni il lavoro di ultimochilometro.it con una semplice donazione con PayPal. Fai click sul pulsante qui sotto per aiutarci nel nostro lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *