Gianetti: “Non sono sorpreso dal rendimento di Pogacar”

Pogacar

Mauro Gianetti non è sorpreso del fatto che Tadej Pogacar non sia riuscito a battagliare con Jonas Vingegaard nella tappa di Laruns del Tour de France, prima frazione pirenaica della corsa.

“Vingegaard è stato davvero impressionante e anche Jai Hindley ha corso molto bene. Non è stata una giornata eccezionale per noi. Non ho ancora parlato con Tadej: avevamo dei dubbi prima dell’inizio del Tour, ma eravamo fiduciosi dopo la corsa a Bilbao. Ora sembra che ci sia ancora una differenza tra lui e Vingegaard. Non sono sorpreso però, già prima della partenza del Tour sapevamo quale era la situazione dopo l’infortunio al polso”, ha affermato in una video intervista a Wielerflits.

La UAE Team Emirates, che ieri era partita con la maglia gialla di dam Yates, è sembrata farsi sorprendere dai vari attacchi che si sono susseguiti nella prima parte di giornata: “Era nostra responsabilità prendere il controllo della gara e non lasciare che la testa della corsa andasse troppo lontano. Abbiamo avuto la maglia gialla per quattro giorni. Ci assumiamo le nostre responsabilità e al momento siamo a soli 53 secondi da Vingegaard. Siamo solo alla quinta tappa, il Tour è ancora lungo”.

Leggi anche:

Sostieni il lavoro di ultimochilometro.it con una semplice donazione con PayPal. Fai click sul pulsante qui sotto per aiutarci nel nostro lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *