Giro di Svizzera 2024, Bettiol nuovo leader: tappa a Nys

Bettiol svizzera

Thibau Nys ha trionfato nella terza tappa del Giro di Svizzera 2024, mentre Alberto Bettiol, giunto terzo al traguardo, è diventato il nuovo leader della classifica generale. Grazie a una spettacolare progressione negli ultimi 150 metri, il ciclista belga della Lidl-Trek ha ottenuto il suo sesto successo stagionale, superando Stephen Williams (Israel-Premier Tech) sulla leggera salita di Rüschlikon. Yves Lampaert (Soudal-QuickStep) ha terminato con 46 secondi di ritardo, permettendo a Bettiol di balzare in testa alla classifica del Giro di Svizzera con un vantaggio di 6 secondi su Ethan Hayter (Ineos Grenadiers) e Wilco Kelderman (Visma | Lease a Bike).

La gara è stata caratterizzata da numerosi attacchi fin dalle fasi iniziali, con i ciclisti della nazionale svizzera particolarmente attivi nel tentativo di creare una fuga. Dopo oltre sei chilometri di competizione, un gruppo di attaccanti è riuscito finalmente a formarsi con Fabian Lienhard (Groupama-FDJ), Johan Jacobs (Movistar), Roberto Gonzalez (Team corratec-Vini Fantini), Christoph Janssen e Luca Jenni (Nazionale svizzera). Il gruppo principale ha inizialmente concesso solo venti secondi di vantaggio, ma il divario è rapidamente aumentato a oltre tre minuti, raggiungendo un massimo di 3 minuti e 55 secondi.

A questo punto, le squadre Soudal-QuickStep e Lotto Dstny hanno preso il controllo del gruppo, stabilizzando il vantaggio dei fuggitivi tra 3 minuti e 40 secondi e 3 minuti e 50 secondi. Dopo una prima metà gara relativamente tranquilla, il ritardo è sceso a 3 minuti e 5 secondi. Con l’avvicinarsi del primo GPM della giornata a Oberwil-Lieli, il gruppo, guidato anche dal Team Jayco AlUla, ha iniziato a ridurre il gap, portandosi a 1 minuto e 25 secondi dai fuggitivi grazie a una progressione della Alpecin-Deceuninck. Nel gruppo di testa, Gonzalez e Jenni hanno staccato gli altri attaccanti, transitando al GPM con soli 20 secondi di vantaggio sul plotone. Johan Jacobs è riuscito a rientrare sui due battistrada e a staccarli nel tratto successivo, guadagnando fino a 50 secondi di vantaggio. Tuttavia, la EF Education-EasyPost ha ripreso Jacobs all’inizio della salita di Aeugst am Albis, ponendo fine alla fuga.

La EF Education-EasyPost ha mantenuto un ritmo sostenuto durante l’ascesa, ma non è riuscita a fare una selezione significativa, con circa cento corridori che hanno scollinato in gruppo. Poco dopo, il GPM dell’Albispass ha visto la Visma | Lease a Bike prendere il comando, con Brandon Rivera (Ineos Grenadiers) che ha tentato un attacco, seguito da Valentin Paret-Peintre (Decathlon Ag2r La Mondiale), entrambi ripresi poco prima dello scollinamento. Tom Pidcock (Ineos Grenadiers) ha tentato un attacco in discesa insieme ad Alberto Bettiol, ma il gruppo li ha ripresi rapidamente.

Negli ultimi quattro chilometri, la Alpecin-Deceuninck ha aumentato l’andatura, ma è stato Marc Hirschi (UAE Team Emirates) ad attaccare, guadagnando un vantaggio di 5 secondi prima di essere ripreso dalla Decathlon Ag2r La Mondiale a circa 800 metri dall’arrivo. Wilco Kelderman (Visma | Lease a Bike) ha poi aumentato la velocità negli ultimi 300 metri, ma a 150 metri dall’arrivo Thibau Nys ha lanciato una volata irresistibile, superando Alberto Bettiol e Stephen Williams, che si è accontentato della seconda piazza.

Sostieni il lavoro di ultimochilometro.it con una semplice donazione con PayPal. Fai click sul pulsante qui sotto per aiutarci nel nostro lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *