UAE Team Emirates, altra doppietta al Giro di Svizzera 2024

La UAE Team Emirates ha dominato l’ultima tappa di montagna del Giro di Svizzera 2024. Adam Yates e Joao Almeida hanno staccato tutti nella salita conclusiva, con Yates che ha piazzato la sua ruota leggermente davanti al compagno, vincendo la tappa. Matthew Riccitello (Israel Premier Tech) è arrivato terzo a 14 secondi, mentre Wilco Kelderman (Visma|Lease a Bike) ha regolato gli altri big, giunti con 16 secondi di ritardo.

In classifica generale, Yates mantiene la maglia di leader con un vantaggio di 31 secondi su Almeida. Egan Bernal (Ineos Grenadiers) resta terzo, ma il suo distacco sale a 1’51”. Mattias Skjelmose (Lidl-Trek) è quarto, seguito da Riccitello che ha superato Enric Mas (Movistar).

La tappa è iniziata in salita, incentivando numerosi corridori a tentare la fuga. Dopo circa sette chilometri, un gruppo di cinque corridori è riuscito ad avvantaggiarsi: Einer Rubio (Movistar), Maxim Van Gils (Lotto Dstny), Harold Martin Lopez (Astana Qazaqstan), Johannes Staune-Mittet (Team Visma | Lease a Bike) e Sylvain Moniquet (Lotto Dstny). Poco prima dello scollinamento del Col de la Croix, si sono aggiunti a loro Finlay Pickering (Bahrain Victorious) e Valentin Paret-Peintre (Decathlon Ag2r La Mondiale). Durante la discesa, segnata dalle cadute di Yves Lampaert (Soudal-QuickStep) e Ion Izagirre (Cofidis), Jan Christen (UAE Team Emirates) ha colmato il gap, portando a otto il numero dei battistrada.

Raul Garcia Pierna (Arkéa-B&B Hotels) e Harrison Wood (Cofidis) hanno tentato di unirsi alla testa della corsa, ma senza successo. Con l’avvicinarsi della salita finale, il gruppo, guidato dalla Ineos Grenadiers, ha ridotto il distacco a 2’15”. Garcia Pierna ha desistito, venendo riassorbito dal plotone. La salita ha sgretolato il gruppo, perdendo outsider come Lenny Martinez (Groupama-FDJ) e Cian Uijtdebroeks (Team Visma | Lease A Bike).

Oscar Rodriguez ha aumentato il ritmo, e i fuggitivi hanno iniziato a staccarsi. Staune-Mittet ha tentato l’ultimo attacco, ma il suo vantaggio è sceso a 50 secondi con l’ingresso nei 50 chilometri finali. La discesa successiva non ha cambiato la situazione, nonostante un problema di Egan Bernal abbia rallentato la Ineos Grenadiers. La UAE Team Emirates ha ripreso il controllo del gruppo, con Marc Hirschi in testa. Staune-Mittet, ormai senza energie, è stato ripreso da Felix Gall (Decathlon Ag2r La Mondiale) a quattro chilometri dall’arrivo.

L’accelerazione di Joao Almeida (UAE Team Emirates), seguita da Matthew Riccitello, ha portato con sé Adam Yates e Wilco Kelderman. Egan Bernal ha faticato a tenere il ritmo, costringendo Tom Pidcock ad attenderlo. A due chilometri dall’arrivo, Adam Yates ha accelerato, riprendendo Gall. Almeida ha seguito il compagno, mentre Riccitello ha cercato di restare in scia, senza successo. Yates e Almeida hanno proseguito fino all’arrivo, con Almeida che ha ceduto la vittoria a Yates. Riccitello è riuscito a resistere al ritorno degli altri uomini di classifica per un paio di secondi.

Nel frattempo, ha preso il via anche il Tour de Suisse Women con la vittoria di Demi Vollering su Gaia Realini.

Sostieni il lavoro di ultimochilometro.it con una semplice donazione con PayPal. Fai click sul pulsante qui sotto per aiutarci nel nostro lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *