Van Aert mette pace: “Niente critiche a Jonas”. Pogacar lo prende in giro

Van Aert Vingegaard

Wout Van Aert ha deciso di mettere pace questa mattina alla partenza della terza tappa del Tour de France, ad Amorebieta. Dopo aver mancato di poco la vittoria nella frazione di ieri, il corridore della Jumbo-Visma ha respinto possibili critiche a Jonas Vingegaard, reo, secondo alcuni, di non aver collaborato per inseguire Lafay all’ultimo chilometro.

Lo stesso Merijn Zeeman, direttore sportivo della squadra olandese, è tornato a parlare dello sfogo di Van Aert, che ha lanciato via la bici: “Era arrabbiato per la situazione, non con Jonas”.

La partenza della terza tappa ha quindi riportato, almeno in apparenza, un po’ di serenità: “Sono rimasto molto deluso ieri per non aver vinto, anche se ci siamo andati vicini”, ha affermato il belga. “Ho avuto bisogno di tempo per elaborare cosa è successo, c’è stato anche un confronto interno al team su quanto accaduto. Volevamo vincere la tappa e se qualcosa non funziona, si guarda a cosa si potrebbe fare meglio. È stato un finale difficile”.

Molto è stato detto e scritto sul fatto che Jonas Vingegaard non abbia collaborato all’inseguimento di Lafay. Ma secondo Van Aert, il danese non può essere biasimato. “Il ruolo di Jonas? È anche grazie a lui che ho ancora la possibilità di correre. Se avesse continuato ad attaccare con Pogacar dopo la salita allora non avrei avuto possibilità di vittoria di tappa. Il piano era vincere la tappa con me, forse nel finale avremmo potuto fare le cose diversamente. Ma è sempre facile parlare dopo. Jonas avrebbe potuto fare di più, ma come ho detto, è facile parlare col senno di poi. Non siamo alla Playstation. La critica verso Jonas è certamente ingiustificata. Ci sono ancora tre settimane di Tour e so che ci sono ancora opportunità in arrivo”.

Nel frattempo, in un video postato su Twitter, si vede Tadej Pogacar mentre è sui rulli imitare il resto di stizza di Van Aert dopo l’arrivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *