Riaperta la strada per il Monte Lussari

La strada per il Monte Lussari è stata ufficialmente riaperta. La notizia era stata anticipata qualche giorno fa, ma già dallo scorso fine settimana i ciclisti possono di nuovo pedalare sulla salita dove si è deciso il Giro d’Italia 2023, con la vittoria finale di Primoz Roglic.

La strada per il Monte Lussari, come abbiamo avuto modo di segnalare pochi giorni dopo il gran finale della corsa rosa, era stata chiusa con una sbarra al fine di poter garantire la sicurezza dei ciclisti. Dopo alcuni interventi dei sindaci della zona, è stato deciso che sul santuario del Monte Lussari sarà possibile solo salire, mentre per scendere bisognerà utilizzare la funivia, che permette quindi anche di poter portare con sé la bicicletta.

Sicuramente è una gran bella notizia per promuovere il cicloturismo in una zona di confine tra Italia, Slovenia e Austria. La chiusura della strada per il Lussari alle biciclette aveva lasciato decisamente perplessi, anche perchè è vero che si tratta di un’ascesa con delle pendenze incredibilmente dure, ma è anche vero che a valle ci sono numerose piste ciclabili. Proprio da una di queste è iniziata la cronoscalata che è terminata con la vittoria di Roglic.

Si tratta quindi di una zona che può permettere uno sviluppo cicloturistico notevole, considerando anche che il Friuli Venezia Giulia è già famoso nel mondo per essere la regione che ospita il kaiser, il Monte Zoncolan. Una bella notizia sia per i ciclisti che vogliono misurarsi su questa salita, sia per i cicloturisti che magari saliranno su un bici elettrica. Un bel modo per raggiungere uno dei santuari più belli d’Europa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *