Terremoto in casa Ineos, si dimette Rod Ellingworth

Rod Ellingworth Ineos

Un vero e proprio terremoto si scatena in casa Ineos-Grenadiers. Quest’oggi il Telegraph ha reso noto che il vice capo della formazione britannica, Rod Ellingworth, si è dimesso. Ellingworth ha lavorato per la squadra britannica in due periodi della sua carriera ed è stato un uomo importante, a livello manageriale, negli anni nelle vittorie al Tour de France di Bradley Wiggins, Chris Froome e Geraint Thomas.

Sia Ellingworth che la Ineos-Grenadiers sono trincerate nel massimo silenzio, ma l’addio di una figura così importante potrebbe avere ripercussioni molto gravi in ottica futura. Già nelle settimane passate, sul nostro sito web, abbiamo fatto notare come questo sia un periodo abbastanza particolare per la formazione britannica, la più ricca a livello globale nel mondo del ciclismo, soprattutto dopo che Jim Ratcliffe, patron di Ineos, ha rilevato una parte del Manchester United dopo una lunga trattativa.

A questo proposito, Dave Brailsford, storico team manager prima del Team Sky e poi della Ineos-Grenadiers, sembrerebbe anch’egli dover lasciare il team, in quanto Ratcliffe lo vorrebbe all’interno del Manchester United, dopo che negli ultimi anni ha lavorato soprattutto come coordinatore delle varie squadre sponsorizzate da Ineos.

A far rumore, nelle ultime settimane, è stato anche l’immobilismo della Ineos-Grenadiers sul ciclomercato. Ad oggi, infatti, il team ha ingaggiato solo due nuovi corridori per il 2024, il neopro Andrew August e Oscar Rodriguez dalla Movistar. Solo due ingaggi nuovi a fronte di cessioni molto importanti, come quella di Tao Geoghegan Hart e Daniel Martinez. In questo momento il roster per la prossima stagione è composto da 26 corridori.

Resta da capire come verrà colmato il vuoto lasciato da Rod Ellingworth e capire se non ci saranno strascichi. Secondo CyclingNews, infatti, anche Roger Hammond, responsabile delle prestazioni, sarebbe sul punto di lasciare il team.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *